Ingegneria dell'energia

Corso di laurea

Classe: L-9 - Ingegneria industriale

Durata: 3 anni

Sede: Padova

Lingua: Italiano


- DELL'ENERGIA ELETTRICA
- TERMOMECCANICO

Accesso libero con prova

Posti riservati ai cittadini non comunitari residenti all'estero: 8

di cui studenti cinesi: 4

DownloadAvviso di ammissione

DownloadProspetto Tasse

Il corso in breve

Caratteristiche e finalità
Il corso di laurea in Ingegneria dell’energia ha lo scopo di iniziare un percorso formativo (che si potrà completare poi con una laurea magistrale), finalizzato alla progettazione, gestione e collaudo di macchine e impianti per la produzione, distribuzione e utilizzazione dell'energia nelle sue diverse forme (meccanica, elettrica, termica, chimica), valutandone anche le interazioni con gli aspetti ambientali, economici e normativi. Chi studia dovrà quindi acquisire una solida preparazione di base in matematica, fisica, chimica, oltre che ai campi tecnico-scientifica dell'ingegneria industriale quali elettrotecnica, fisica tecnica, macchine e impiantistica. Nelle applicazioni è indispensabile possedere gli strumenti scientifici utili per operare in modo coordinato e sinergico con altri ambiti scientifici (quali, ad esempio, quello dell'ingegneria civile e ambientale, delle bioscienze, ecc.), per cui studentesse e studenti dovranno dimostrare anche un'apertura intellettuale che consenta loro di affrontare la continua richiesta di innovazione nei settori dell’energia. Gli ambiti di studio e di occupazione sono connessi agli aspetti applicativi dell'energia in termini di economia e consumi, di conversione e utilizzazione nelle macchine e negli impianti industriali e civili (elettrici, meccanici, termici), di impatto ambientale, di generazione e impiego delle energie alternative e rinnovabili.

Ambiti occupazionali
Il corso di laurea in Ingegneria dell’energia fornisce capacità e competenze professionali necessarie a svolgere attività nelle quali l'energia (elettrica, termica, meccanica, chimica, ecc.) rappresenta un prodotto o un mezzo dal valore rilevante. Chi si laurea in ingegneria dell'energia trova rapidamente collocazione in tutti i settori dell’industria che producono e distribuiscono energia, negli uffici tecnici delle pubbliche amministrazioni, nelle aziende produttrici di apparecchiature per l'uso del calore e del freddo o per la conversione e produzione energetica, in aziende che producono apparecchiature e sistemi elettrici. Altre opportunità sono date dall'innovazione tecnologica, dal monitoraggio e dalla bonifica ambientali, dagli studi professionali che si occupano di impiantistica civile e industriale o di valutazioni di impatto ambientale.

Dalla triennale alla magistrale
Il corso di laurea consente l'accesso ai corsi di laurea magistrale in Ingegneria energetica, Ingegneria dell'energia elettrica e ad altri corsi di laurea magistrale dell'area industriale e dell'area dell'Informazione, secondo le modalità che saranno indicate negli specifici avvisi di ammissione.

Visualizza il calendario delle lezioni

Visualizza il calendario degli appelli

Presidente del corso di studio: GIORGIO PAVESI

  • Luigi ALBERTI
  • Roberto BENATO
  • Paolo BETTINI
  • Manuela CAMPANALE
  • Daniele GIBIN
  • Massimo GUARNIERI
  • Martino MARGONI
  • Giorgio PAVESI
  • Pietro POLESELLO
  • Lorenzo SANAVIA
  • Gianpaolo SAVIO
  • Andrea TORTELLA
  • Antonia LARESE DE TETTO
  • Massimo GUARNIERI
  • Lorenzo MORO
  • Andrea TORTELLA
  • durante l'estate I tutor junior vengono selezionati
  • Angelo ZARRELLA
  • Manuela CAMPANALE
  • Giorgio PAVESI
  • Roberto BENATO
  • LUCA BERNARDI
  • ALESSANDRO BRESOLIN
  • EDOARDO CALLEGARI
  • CATERINA CARA'
  • LINDA GREGGIO
  • TOMA' SARTORI

Scheda completa del corso