Ingegneria civile

Corso di laurea magistrale

Classe: LM-23 - Ingegneria civile

Durata: 2 anni

Sede: Padova

Lingua: Italiano


- CIVIL ENGINEERING IN COOPERATION WITH ENSTP
- GEOTECNICA
- IDRAULICA
- PROGETTAZIONE TECNOLOGICA E RECUPERO EDILIZIO
- SISTEMI E INFRASTRUTTURE DI TRASPORTO
- STRUTTURE

Accesso libero con requisiti

Posti riservati ai cittadini non comunitari residenti all'estero: 3

di cui studenti cinesi: 1

DownloadAvviso di ammissione

DownloadProspetto Tasse

Il corso in breve

Caratteristiche e finalità
Il corso di laurea magistrale in Ingegneria civile fornisce approfondite conoscenze nell'ambito delle discipline proprie dell'ingegneria civile. La figura formata dal corso di studio opera ai più alti livelli nella libera professione, nelle imprese, nella pubblica amministrazione (anche in ambito internazionale), unendo sinergicamente capacità e conoscenze tecnico-ingegneristiche a capacità organizzative e di coordinamento. Dispone di adeguate competenze nella progettazione avanzata e innovativa negli ambiti relativi alle strutture, all’idraulica, alla geotecnica, ai trasporti e all’edilizia, nonché delle capacità di adottare approcci interdisciplinari nella soluzione di problemi complessi.

Ambiti occupazionali
Il conseguimento della laurea consente l’inserimento negli ambiti professionali relativi alla progettazione complessa di opere e infrastrutture civili, alla gestione e organizzazione di strutture tecnico-commerciali, alla pianificazione e gestione di sistemi territoriali a diverse scale.
Il laureato o la laureata in Ingegneria civile è in grado di:
- risolvere problemi, anche di elevata complessità, tramite l’applicazione di metodologie e tecnologie avanzate;
- analizzare e risolvere problemi in aree sia consolidate sia nuove ed emergenti del settore, con una prospettiva metodologica di ampio respiro;
- usare metodi analitici, numerici e sperimentali adeguati alla complessità dei problemi;
- progettare tipologie strutturali civili in una logica di ottimizzazione degli impatti economici, sociali e ambientali;
- adattarsi ad operare in contesti innovativi e in rapida evoluzione;
- adottare un approccio trasversale che favorisca le possibilità di collaborazione interdisciplinare;
- operare nella consapevolezza delle implicazioni di carattere tecnico e normativo, nonché ambientale, economico e sociale delle proprie attività;
- partecipare attivamente a progetti che coinvolgono soggetti internazionali.
In particolare, i principali sbocchi professionali sono rappresentati da: enti pubblici e privati preposti alla costruzione e alla gestione di opere civili (ad esempio amministrazioni pubbliche, società concessionarie, società di gestione); uffici tecnici di imprese di costruzione e manutenzione operanti nel campo dell'ingegneria civile; società di progettazione e consulenza; libera professione, in forma autonoma o associata in gruppi interdisciplinari di progettazione nei campi dell'ingegneria civile, dell'architettura, dell'ingegneria edile e dei trasporti; uffici o enti per la ricerca e l'innovazione nei diversi settori di interesse per l’ingegneria civile operanti in ambito pubblico o privato.

Visualizza il calendario delle lezioni

Visualizza il calendario degli appelli

Presidente del corso di studio: RICCARDO ROSSI

  • Matteo CAMPORESE
  • Luca CARNIELLO
  • Paolo CARRUBBA
  • Simonetta COLA
  • Giampaolo CORTELLAZZO
  • Andrea DEFINA
  • Massimiliano GASTALDI
  • Claudio MENEGUZZER
  • Rossana PAPARELLA
  • Marco PASETTO
  • Carlo PELLEGRINO
  • Riccardo ROSSI
  • Roberto SCOTTA
  • Nadia URSINO
  • DURANTE L'ESTATE I TUTOR JUNIOR VENGONO SELEZIONATI
  • Riccardo ROSSI
  • Carlo PELLEGRINO
  • Francesco PESAVENTO
  • Simonetta COLA
  • Nadia URSINO
  • Luca MARTINELLI
  • Claudio MENEGUZZER

Scheda completa del corso