Sviluppo Territoriale Sostenibile – Climate Change, diversity, cooperation

Corso di laurea magistrale

Classe: LM-81 - Scienze per la cooperazione allo sviluppo

Durata: 2 anni

Sede: Padova

Lingua: Inglese, Francese, Spagnolo e Portoghese

Accesso libero con requisiti

Posti riservati ai cittadini non comunitari residenti all'estero: 30

DownloadProspetto Tasse

Il corso in breve

Caratteristiche e finalita'
Il Corso di laurea magistrale si tiene in inglese e in una seconda lingua (francese, spagnolo o portoghese). Inoltre, e' articolato secondo una prefissata mobilita' internazionale: I semestre a Padova, II e terzo semestre in una universita' europea o extraeuropea.
Il IV semestre (per tirocinio e tesi) si terra' in qualsiasi parte del mondo con la supervisione delle universita' del consorzio che comprende universita' dell'Europa, dell'Afirica e dell'America Latina: Universita' di Padova, Universidad Andina Simón Bolívar, Sede Ecuador, Universite' de Ouagadougo Burkina Faso, Univeristy of Johannesburg, South Africa.
Studentesse e studenti possono svolgere attivita' di tirocinio e di ricerca per la tesi anche nelle tre sedi partner non accademiche: Via-Via Tourism Academy - Belgium, Alda - Italy and Fundacion Pacha Mama Ecuador.
I pilastri della sostenibilita' così come definiti nell'Agenda 2030 (people, planet, prosperity) declinati nei luoghi (places) sono il filo rosso negli insegnamenti che si distribuiscono nelle varie sedi coinvolte nel corso dei primi tre semestri. Le componenti partnership and peace ovvero le dinamiche di governance, le policies, che governano le 3 precedentemente citate sono particolarmente messe a frutto nel corso del quarto semestre, dedicato al tirocinio formativo ed alla elaborazione della prova finale, come momenti di riflessioni e pratiche nella tessitura delle diverse componenti e sfide della sostenibilita' nel contesto dei cambiamenti climatici.
Laureate e laureati avranno la capacita' di riconoscere l'emergere di condizioni favorevoli allo sviluppo sostenibile e, contestualmente, di individuare le condizioni di insostenibilita', di disegnare processi di sostenibilita' dello sviluppo e pianificare prassi correttive in contesti di insostenibilita'; infine, sapranno promuovere l'affermarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo sostenibile.
In particolare, a questo riguardo, laureate e laureati conosceranno in maniera approfondita e avranno la capacita' di applicare - in piena autonomia, con funzioni direttive e anche in contesti particolarmente problematici - le diverse metodologie usate per l'elaborazione, l'attuazione, il monitoraggio e la valutazione di programmi e progetti per la transizione territoriale verso la sostenibilita' in contesti di cambiamenti climatici interagendo con i diversi approcci: sviluppo, alternative allo sviluppo, post-sviluppo.
Il tirocinio on site e' organizzato in collegamento con enti e OnG pertinenti, per affrontare lo studio di caso che fornira' il punto di partenza per lo sviluppo della tesi di laurea.
Il Corso prevede un kick-off seminar (KOS) di orientamento in ingresso che implica il coinvolgimento di tutte le risorse operative del corso. L'efficacia propedeutica del KOS deriva dal creare solide fondamenta alle attivita' didattiche attraverso la condivisione dei contenuti del corso e la conoscenza dei ruoli/compiti previsti.

Ambiti occupazionali
Le possibili opportunita' di lavoro laureate e laureati sono tutti gli ambiti in cui si dovranno attuare azioni per la transizione territoriale verso la sostenibilita' e l'adattamento ai cambiamenti climatici, in particolare nelle organizzazioni territoriali responsabili della creazione di territori sostenibili (comunita' territoriali, imprese, attori non statali e organizzazioni della societa' civile, governi locali), nel governo centrale e nelle organizzazioni internazionali. Le potenziali tipologie di impiego sono: consulente per l'ambiente e l'adattamento ai cambiamenti climatici; responsabile dello sviluppo sostenibile nelle comunita' locali, nelle amministrazioni pubbliche, nelle imprese, nelle organizzazioni della societa' civile e nei governi locali; rappresentante presso le istituzioni pubbliche locali, le istituzioni nazionali e internazionali, le imprese, i sindacati e gli organismi professionali.

Visualizza il calendario delle lezioni

Visualizza il calendario degli appelli

Presidente del corso di studio: MASSIMO DE MARCHI

  • Massimo DE MARCHI
  • Alberto DIANTINI
  • Salvatore PAPPALARDO
  • MIRIAM ANTONIA (Universidad Andina “Simon Bolivar” - Quito) LANG
  • Carlos Alberto (Universidad Andina “Simon Bolivar” - Quito) LARREA MALDONADO
  • MELISSA EUGENIA (Universidad Andina “Simon Bolivar” - Quito) MOREANO VENEGAS
  • Alberto DIANTINI
  • Salvatore PAPPALARDO
  • ANA-MARIA BRINZANU
  • BENEDETTA NERI

Informazioni aggiuntiveCaratteristiche e finalita' Il Corso di laurea magistrale si tiene in inglese e in una seconda lingua (francese, spagnolo o portoghese). Inoltre, e' articolato secondo una prefissata mobilita' internazionale: I semestre a Padova, II e terzo semestre in una universita' europea o extraeuropea. Il IV semestre (per tirocinio e tesi) si terra' in qualsiasi parte del mondo con la supervisione delle universita' del consorzio che comprende universita' dell'Europa, dell'Afirica e dell'America Latina: Universita' di Padova, Universidad Andina Simón Bolívar, Sede Ecuador, Universite' de Ouagadougo Burkina Faso, Univeristy of Johannesburg, South Africa. Studentesse e studenti possono svolgere attivita' di tirocinio e di ricerca per la tesi anche nelle tre sedi partner non accademiche: Via-Via Tourism Academy - Belgium, Alda - Italy and Fundacion Pacha Mama Ecuador. I pilastri della sostenibilita' così come definiti nell'Agenda 2030 (people, planet, prosperity) declinati nei luoghi (places) sono il filo rosso negli insegnamenti che si distribuiscono nelle varie sedi coinvolte nel corso dei primi tre semestri. Le componenti partnership and peace ovvero le dinamiche di governance, le policies, che governano le 3 precedentemente citate sono particolarmente messe a frutto nel corso del quarto semestre, dedicato al tirocinio formativo ed alla elaborazione della prova finale, come momenti di riflessioni e pratiche nella tessitura delle diverse componenti e sfide della sostenibilita' nel contesto dei cambiamenti climatici. Laureate e laureati avranno la capacita' di riconoscere l'emergere di condizioni favorevoli allo sviluppo sostenibile e, contestualmente, di individuare le condizioni di insostenibilita', di disegnare processi di sostenibilita' dello sviluppo e pianificare prassi correttive in contesti di insostenibilita'; infine, sapranno promuovere l'affermarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo sostenibile. In particolare, a questo riguardo, laureate e laureati conosceranno in maniera approfondita e avranno la capacita' di applicare - in piena autonomia, con funzioni direttive e anche in contesti particolarmente problematici - le diverse metodologie usate per l'elaborazione, l'attuazione, il monitoraggio e la valutazione di programmi e progetti per la transizione territoriale verso la sostenibilita' in contesti di cambiamenti climatici interagendo con i diversi approcci: sviluppo, alternative allo sviluppo, post-sviluppo. Il tirocinio on site e' organizzato in collegamento con enti e OnG pertinenti, per affrontare lo studio di caso che fornira' il punto di partenza per lo sviluppo della tesi di laurea. Il Corso prevede un kick-off seminar (KOS) di orientamento in ingresso che implica il coinvolgimento di tutte le risorse operative del corso. L'efficacia propedeutica del KOS deriva dal creare solide fondamenta alle attivita' didattiche attraverso la condivisione dei contenuti del corso e la conoscenza dei ruoli/compiti previsti. Ambiti occupazionali Le possibili opportunita' di lavoro laureate e laureati sono tutti gli ambiti in cui si dovranno attuare azioni per la transizione territoriale verso la sostenibilita' e l'adattamento ai cambiamenti climatici, in particolare nelle organizzazioni territoriali responsabili della creazione di territori sostenibili (comunita' territoriali, imprese, attori non statali e organizzazioni della societa' civile, governi locali), nel governo centrale e nelle organizzazioni internazionali. Le potenziali tipologie di impiego sono: consulente per l'ambiente e l'adattamento ai cambiamenti climatici; responsabile dello sviluppo sostenibile nelle comunita' locali, nelle amministrazioni pubbliche, nelle imprese, nelle organizzazioni della societa' civile e nei governi locali; rappresentante presso le istituzioni pubbliche locali, le istituzioni nazionali e internazionali, le imprese, i sindacati e gli organismi professionali.

Scheda completa del corso