Ingegneria dell'energia elettrica

Corso di laurea magistrale

Classe: LM-28 - Ingegneria elettrica

Durata: 2 anni

Sede: Padova

Lingua: Italiano

Accesso libero con requisiti

Posti riservati ai cittadini non comunitari residenti all'estero: 5

di cui studenti cinesi: 2

DownloadAvviso di ammissione

DownloadProspetto Tasse

Il corso in breve

Caratteristiche e finalità
L'ingegneria dell'energia elettrica si occupa di generazione, trasporto, gestione e utilizzazione dell'energia elettrica. La laurea magistrale in Ingegneria dell'energia elettrica offre un ampio spettro di conoscenze e competenze multidisciplinari che comprendono non solo capacità tecniche specifiche ma anche una visione strategica necessaria ad affrontare con successo le sfide tecnologiche e socio-economiche del futuro. L'energia elettrica avrà un ruolo primario, infatti, nello sviluppo economico e sociale, con importanza crescente nelle società industriali, a ragione dell'elevatissima flessibilità e ubiquità di utilizzo. La laurea magistrale in Ingegneria dell'energia elettrica è la naturale prosecuzione della laurea triennale in Ingegneria dell'energia nelle aree culturali specifiche dell'energia elettrica.

Ambiti occupazionali
Le aziende in cui trovano tipicamente occupazione chi consegue il titolo di laurea sono: le università e gli enti di ricerca che operano in ambito elettrico ed energetico a livello nazionale e internazionale; gli enti pubblici e privati per la gestione dei sistemi, delle reti e dei dispositivi di generazione elettrica sia convenzionali che innovativi, a livello locale, regionale, nazionale e internazionale; le industrie manifatturiere produttrici di apparecchiature e sistemi elettrici ed elettromeccanici anche in settori innovativi rivolti alle energie rinnovabili ed ecosostenibili; le industrie manifatturiere non elettriche con forti problematiche e interessi nell'energia elettrica; le società di engineering; gli studi professionali. A breve termine le prospettive di occupazione di chi si è laureato in Ingegneria elettrica e Ingegneria dell'energia elettrica sono elevate.
Secondo i dati AlmaLaurea del 2015, a un anno dal conseguimento del titolo, il tasso di disoccupazione di chi si è laureato nell'ambito dell'ingegneria elettrica a Padova è del 7,3% (in linea con il 7,5% medio italiano), mentre quello di laureate e laureati in Ingegneria a Padova (6,6%) è sensibilmente inferiore al 13,9% medio italiano e scende all'1,3% a tre anni dalla laurea. Va inoltre sottolineato che il 66,7% delle persone inoccupate che non cercava lavoro, lo faceva per motivi di studio e che un ulteriore 16,7% era in attesa di chiamata dal datore di lavoro. Si confermano, invece, delle buone prospettive di carriera verso i livelli dirigenziali, con responsabilità di coordinamento e di indirizzo strategico.

Visualizza il calendario delle lezioni

Visualizza il calendario degli appelli

Presidente del corso di studio: ROBERTO TURRI

  • Nicola BIANCHI
  • Manuele BERTOLUZZO
  • Pietro FIORENTIN
  • Renato GOBBO
  • Mauro ANDRIOLLO
  • Roberto TURRI
  • durante l'estate I tutor junior vengono selezionati
  • Mauro ANDRIOLLO
  • Andrea TORTELLA
  • Roberto TURRI
  • Massimo GUARNIERI
  • Mattia Bruscagin
  • Matteo Marabello
  • Carlo Piccoli
  • Andrea Pisani

Informazioni aggiuntiveL’ Ingegneria dell’Energia Elettrica si occupa di generazione, trasporto, gestione e utilizzazione dell’energia elettrica. La laurea magistrale in Ingegneria dell’Energia Elettrica permette di acquisire un ampio spettro di conoscenze e competenze multidisciplinari, relative non solo alle tecnologie specifiche più progredite ma anche la visione strategica necessaria ad affrontare con successo le sfide tecnologiche e socio-economiche del futuro. L’energia elettrica avrà ruolo primario nello sviluppo economico e sociale, perché, essendo caratterizzata da elevatissima flessibilità ed ubiquità di utilizzo, è destinata ad avere penetrazione sempre maggiore nei sistemi industriali e sociali. La laurea magistrale in Ingegneria dell’Energia Elettrica è la naturale prosecuzione della laurea triennale in Ingegneria dell’Energia nelle tematiche dell’energia elettrica. Gli insegnamenti riguardano le strutture per la produzione, il trasporto e la distribuzione di energia elettrica, come le centrali elettriche, le reti elettriche di potenza e i sistemi elettrici industriali. A quest’ambito appartengono le tecnologie delle alte tensioni, le valutazioni economiche dell’energia elettrica e l’illuminotecnica. Ampio spazio è dedicato alle macchine che trasformano energia meccanica in elettrica (generatori) e viceversa (motori) e ai convertitori statica (privi di parti in movimento, che eseguono, ad esempio, la conversione dalla corrente alternata alla continua e viceversa). In tale ambito rientrano gli azionamenti elettrici, l’automazione elettrica e i veicoli elettrici ferroviari e stradali. Ampio spazio è dedicato anche ai dispositivi e sistemi di generazione elettrica innovativi (generatori fotovoltaici, eolici, …), all’accumulo di energia elettrica, all’energia nucleare a fusione, alle applicazioni elettrotermiche industriali e medicali ed alle nanotecnologie elettriche. Sono infine comprese discipline trasversali quali i controlli automatici, le misure elettriche, i metodi di analisi, sintesi e progettazione all’elaboratore di sistemi e dispositivi elettromagnetici complessi e gli approfondimenti sui rapporti tra tecnologia e società. Vari insegnamenti sono impartiti in lingua inglese, nel contesto di un programma di internazionalizzazione dell’offerta didattica che intende offrire agli studenti la possibilità di prepararsi ad operare in modo competitivo nel mercato internazionale. La flessibilità di configurazione del percorso formativo con le molteplici opzioni di scelta dei vari insegnamenti, unitamente alla possibilità di inserire nel proprio piano di studi insegnamenti a scelta libera per 18 crediti, permette a ciascun studente un’elevata personalizzazione del proprio curriculum di studi. Gli studenti sono incoraggiati a svolgere una parte del loro curriculum di studi all’estero nell’ambito di programmi di collaborazione internazionale come gli europei Erasmus e Time e di accordi bilaterali come quello con la Boston University, la Guangzhou University, l’University of Tokyo, ecc., al fine di acquisire la conoscenza dei metodi e dei contenuti di studio di atenei esteri di alta qualificazione, ma anche di familiarizzare con un contesto di studio e di vita internazionale in prospettiva di una più qualificata collocazione nel mondo del lavoro.

Scheda completa del corso